Domenica 19 08 2018 - Aggiornato alle 00:30

2016-12-09_181421
Nuccio Dispenza "Vogliamo una Agrigento che possa candidarsi a capitale della cultura"

Questo l'appello lanciato su Facebook dal giornalista agrigentino, già vice direttore del Tg3. "Questa - dice - è la sfida con la quale misurarsi, anche per valutare il buon governo della città"

- 09/12/2016

di Nuccio Dispenza

Ho preso apposta una classica immagine cartolina di Agrigento, quella che vedete in alto, per dire una cosa semplice ma fondamentale per misurare il buon governo della città. Letto che per l'anno in arrivo, il 2017, sarà Pistoia capitale della cultura, chiedo che chi governa la mia città si impegni a promuovere Agrigento a questo ruolo per uno degli anni a venire, rimuovendo ogni oggettivo ostacolo a questa candidatura. Restituendola interamente al bello e al buon vivere.

Cosa occorre si sa, inutile che lo ripeta. Questa è la sfida con la quale misurarsi. E bisogna lavorare non per mettere subito all'incasso il lavoro fatto, ma guardando senza tornaconto al futuro della città. Mi spiego: seminare senza pensare che chi semina debba necessariamente raccogliere, come si faceva un tempo. Il recupero di Girgenti dalle macerie e dagli scempi è un primo fondamentale passo. Con tutto il rispetto per gli amici della bella Pistoia, è osceno che Agrigento (allo stato) non possa candidarsi a capitale della cultura.

Chiedete con me e, se volete, condividete: "Vogliamo una Agrigento che possa candidarsi a capitale della cultura!"

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione