Lunedi 18 06 2018 - Aggiornato alle 03:42

Passa un fatto* Passa un fatto* di Giovanni Taglialavoro

Il mistero del tempio di Ercole
11/10/2016

 

Sembra ormai certo che l'agorà ellenistica e il foro romano di Akragas-Agrigentum debbano collocarsi nella zona pianeggiante sul poggetto di San Nicola. I limiti di tale Agorà o Foro sarebbero a Nord la strada che costeggia La Promenade prolungata oltre il distributore di benzina; ad Est il bordo del quartiere ellenistico-romano dal lato della ex scuola rurale; ad Ovest l'area del Bouleuterion e del triportico e a Sud il probabile teatro. 

 

Una grandissima piazza distribuita su diverse terrazze e monumentalizzata. Sorge una questione: il tempio di Ercole. Che c'entra il tempio di Ercole? C'entra. Infatti questo nome al tempio classico di quinto secolo, il più antico tra quelli colonnati della città, deriva da Cicerone il quale nelle Verrine ci fa sapere che vicino al Foro di Agrigento vi era il tempio di Ercole. Ora, se il Foro va collocato sul poggio di San Nicola ne consegue che il tempio di Ercole non può essere quello fino adesso così nominato in quanto non vicino al Foro. Ecco allora un altro mistero da chiarire: dov'è il tempio di Ercole citato da Cicerone?

 

 

* omaggio al poeta agrigentino Antonino Cremona che coltivò il sogno di un'Agrigento all'altezza del suo glorioso passato

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione