Lunedi 18 06 2018 - Aggiornato alle 03:50

san_gerlando_-_foto_di_eduardo_cicala_tratta_dal_volume_agrigento_itinerari_darte_cultura_storia_e_tradizioni
La festa del patrono Gerlando, santo di tutti e per tutti gli agrigentini - 20/02/2014

Agrigento si prepara a festeggiare il Santo patrono. Oltre alla processione con le reliquie, quest'anno la novità è costituita dalla rievocazione storica dell'arrivo ad Agrigento del Vescovo Gerlando proveniente da BesanconLe celebrazioni di San Gerlando non possono essere considerate solamente festa della Parrocchia, alla quale è demandata la cura delle reliquie, della memoria e del titolo, essendo la lui intitolata la parrocchia della Cattedrale, ma è festa della città e della Diocesi del quale è il patrono e il liberatore. Gerlando quando arriva ad Agrigento trova una comunità cristiana e una terra che aveva perso la croce e il vangelo come punto di riferimento ed inzia la sua opera di rievangelizzazione legata strettamente all’opera della formazione della nuova contea e poi del regno.

Dare nuovo impulso e nuovo significato alla devozione e alla festa di San Gerlando vuol dire ri-affidare questo nostro territorio parrocchiale della Cattedrale, la nostra città, la nostra provincia alla sua protezione, per avere anche noi quella forza morale, quell’ingegno politico, quella cura degli uomini che ebbero Gerlando e i suoi successori. Nuovo e nutrito il programma delle celebrazioni e dei festeggiamenti che avrà tre momenti centrali:

- la rievocazione dell’arrivo di San Gerlando ad Agrigento il 22 febbraio, non “scenette” ma un vero percorso storico per imparare dalla storia:
- la processione con le reliquie del Santo patrono il 23 febbraio per riportare la presenza spirituale tra le strade della nostra città;
- la messa presieduta dal vescovo il 25 febbraio segno di unità di tutta la diocesi raduna attorno al successore di S. Gerlando.

Non mancheranno momenti di preghiera, ricreativi e culturali. Vi invito a partecipare ai momenti con senso di appartenenza. E’ la nostra festa. E’ la festa del quartiere SanGiullà e Bibbirria. E’ la festa della città. Dalla nostra partecipazione a questa festa che non esprime solo il senso religioso comprendere cosa significa veramente per noi vivere la città, vivere il quartiere.


Giuseppe Pontillo

Parroco della Cattedrale di San Gerlando

 

La foto in alto è di Eduardo Cicala tratta dal volume "Agrigento, itinerari d'arte, cultura, storia e tradizioni" ed è pubblicata per gentile concessione dell'autore

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione