Mercoledi 15 08 2018 - Aggiornato alle 18:26

andrea_furnari
18 maggio Moda, Andrea Furnari lancia Vintage Essay

Andrea Furnari Salòn Cheveux apre le porte per un evento innovativo. Vintage Essay è una serata aperta a tutti, dedicata alla moda pensata e concepita dai giovani talenti. Ad esporre le loro creazioni saranno tre stiliste agrigentine. Non mancheranno piccole chicche e la buona musica

- 12/05/2017

È una parrucchieria, tra le più belle della città. Ma con il tempo si sta evolvendo in un qualcosa di più. "Una bottega di idee", per usare le parole di Andrea Furnari che sta facendo del suo Salòn Cheveux una realtà innovativa, un luogo di incontro. Un laboratorio di moda e di bellezza. Una casa per i giovani talenti agrigentini.

Il prossimo giovedì 18 maggio, a partire dalle 17, il salone di Andrea Furnari, sito a San Leone in viale dei Giardini, apre le porte a tutti per un evento fresco, giovanile ad ingresso libero, tutto dedicato alla moda. Ad esporre le loro creazioni, nel giardino rigoglioso del Salòn, saranno le stiliste Luisa Luparello, Paola Merlino e Azzurra La Mantia. Protagonista dell'evento dunque la moda femminile pensata e concepita da tre giovani talenti agrigentini.

Lo stile dominante è quello vintage. Il gusto per il retrò, per il ricercato, per il classico insuperabile. Superba la linea sartoriale "Verlan" di Paola Merlino. "La  moda non si spiega, si fa", il motto di Merlino. Nella sua collezione ogni abito è realizzato a mano e "nasce ascoltando i desideri di una donna che non ha rinunciato a sognare, chiude gli occhi e immagina di volteggiare tra strati leggeri di tessuto", afferma la giovane stilista il cui stile ricercato, rispecchia a pieno la sua singolare personalità.

Luisa Luparello e Claudia Giocondo presentano invece la collezione di costumi da bagno "Fimmina - beachwear". Sono bikini e costumi pensati per le donne di tutte le età. Colorata, brillante, la collezione si ispira ad alcune delle isole siciliane più belle. Luisa poi, insieme a Laura Luparello, consulente di moda, ha dato vita anche al progetto “Le Loopas”. Insieme ricercano e selezionano abiti ed accessori vintage, usati e di eccellente qualità, pronti per essere acquistati e indossati, anche grazie ad un attento processo di disinfezione che garantisce chi lo indossa. Un vintage “prêt-à-porter”, lo definiscono.

Azzurra La Mantia è invece la madre di "A Vintage Tale-World's Wardarobe", ovvero l'armadio del mondo. Un progetto che nasce dalla passione non solo per la moda, ma anche per i viaggi e le tradizioni. Sul suo portale si possono trovare abiti e accessori dagli anni 50 agli anni 90. Pezzi unici, iconici delle decadi passate selezionati e acquistati in tutto il mondo.

Accanto a un mondo della moda tutto da scoprire, all'evento Vintage Essay saranno presenti anche i libri. I partecipanti potranno portare dei libri da scambiare con altre letture. Ma non c'è party senza un buon cocktail e della buona musica. Ad animare la serata, il dj set di Pablo e le performance live del talentuoso parrucchiere Enrico Calabrese, che per l'occasione metterà da parte forbici e asciugacapelli per abbracciare la chitarra.

"Il luogo in cui penso per eccellenza è il giardino della mia bottega - ci spiega il padrone di casa, Andrea Furnari -. Lo trovo fresco, armonioso e promotore fertile di nuove tendenze. Il giardino che voglio è un'idea concepita pian piano, giorno dopo giorno, dapprima nella mia mente e poi condivisa con le protagoniste di questo appuntamento, tre donne peculiari: Luisa Luparello, Paola Merlino e Azzurra La Mantia.  Per questo ho voluto questo primo appuntamento, per il desiderio di condividere con gli altri le mie personali emozioni con il tema della moda vintage sullo sfondo, qualche bollicina, e un po' di musica".

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione