Sabato 16 12 2017 - Aggiornato alle 23:21

sport
Sole 24 Ore Agrigento bocciata per indice di sportività

I dati impietosi del quotidiano economico indicano un crescente movimento sportivo, prevalentemente amatoriale, ma un pessimo rapporto tra discipline sportive e aspetti della realtà economico-sociale legata allo sport

- 09/08/2016

Ancora il Sole24Ore, ancora cattive notizie. I risultati dell'ultima indagine svolta dal quotidiano economico riguardano stavolta l'indice di sportività 2016. E le statistiche fanno da contraltare alle massime espressioni sportive che Agrigento vanta attualmente, con l'Akragas, nel calcio fra i professionisti, per il secondo anno consecutivo in Lega Pro, massima serie mai raggiunta dalla compagine calcistica biancazzurra, e la Fortitudo Agrigento nel basket, nel suo momento di massimo splendore con la Serie A2 e da anni ormai in pianta stabile alle fasi finali dei playoff.
 
Tra i dati sconfortanti che emergono tra i risultati generali dell'indagine, emerge però una significativa medaglia d'oro per Agrigento nella sezione dell'indagine dedicata al "Podio delle specialità". Agrigento, unica provincia del Sud a comparire ai primi posti, è la numero uno in Italia per numero di società affiliate agli enti di promozione sportiva. Tradotto in altri termini vi è sempre più gente che pratica sport iscrivendosi alle numerose società affiliate agli enti di promozione. 
 
Nel quadro generale però Agrigento è tra le ultimissime posizioni della classifica sull'indice di sportività. Nella graduatoria finale si piazza al posto n. 105 su 110 città capoluogo. Trend negativo rispetto al 2015, Agrigento porta a casa un dato pari a 203,1 contro i mille punti della prima in classifica, ovvero Trento che si riconferma regina indiscussa dello sport. Sono quasi cento i parametri (raggruppati in 30 indicatori) presi in considerazione per l'elaborazione dell'indagine, tra discipline sportive e aspetti della realtà economico-sociale legata allo sport, "dalla Serie A ai soci Cai, dagli atleti italiani a Rio 2016 ai musei dello sport e al pattinaggio a rotelle", si legge tra i dettagli della metodologia dell'indagine. Pessima posizione dunque, ma migliore rispetto alle province siciliane di Caltanissetta (170,9 punti, n. 108 in classifica) ed Enna (152,8 punto, 109). Nella graduatoria generale la peggiore in assoluto è Ogliastra, regione centro orientale della Sardegna.  
 
Nello dettaglio Agrigento risulta novantaquattresima nelle classifica globale sugli sport di squadra, dunque sulle discipline "collettive", e ancora novantaquattresima anche nella classifica sugli sport individuali, risultante dalla summa delle classifiche sulle discipline praticate individualmente. Pessimo risultato, addirittura al posto n. 107, nella voce "Sport e società" che analizza i dati dei parametri legati agli aspetti non agonistici dello sport. Gli indicatori per questa graduatoria in particolare misurano le relazioni tra sport e bambini, gli amatori e i master, la formazione, il genere femminile. Da quest'anno un nuovo indicatore riguarda il rapporto tra sport e natura e tra sport e turismo. Ma del resto, che gli agrigentini, anche i più volenterosi, non abbiano vita facile nella pratica dello sport non è una novità. Per non parlare della situazione dell'impiantistica sportiva pubblica in ambito provinciale...
 

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione